Blog – Psicologo Milano

Notizie di psicologia selezionate da Luca Mazzucchelli

Psicologia di Snapchat: perchè funziona, quali rischi e chi seguire

Psicologia di Snapchat: cosa devi sapere (e chi devi seguire) per usarlo al meglio

snapchat-videosIn questo articolo voglio darvi alcuni elementi pratici per capire cosa sia, e degli spunti di riflessione sui pro e i contro di Snapchat, raccontarvi la mia personale esperienza vissuta in questo contesto, nonché un breve elenco di utenti che potete seguire per farvi un’idea di come sfruttare al meglio il mezzo.

SNAPCHAT: CHE COSA E’?

Snapchat è un’applicazione per smartphone e tablet usata per scambiarsi e condividere foto e video che si autodistruggono dopo essere stati visualizzati.

Nata nel 2011 ad opera dello studente di Stanford Even Spiegel, allora 21enne, insieme ai suoi collaboratori Robert Murphy e Reggie Brown, la sua popolarità è cresciuta esponenzialmente fino ad oggi. Nel 2014 l’app ha raggiunto i 700 milioni di messaggi scambiati ogni giorno, un successo straordinario che ha permesso ai suoi ideatori di rifiutare un offerta da ben 3 miliardi di dollari avanzata da Facebook. Nel maggio 2015 i contenuti visualizzati giornalmente sono saliti ad oltre 2 miliardi, per raggiungere gli 8 miliardi nel gennaio 2016 e i 10 miliardi a maggio 2016, un numero altissimo che rende Snapchat una delle piattaforme più interessanti del momento

Utilizzata ogni giorno da oltre 100 milioni di utenti (numeri in crescita), in prevalenza americani, Snapchat si è affermata come l’app attualmente in assoluto più popolare tra i teenager Usa tra i 14 e i 19 anni, lasciandosi alle spalle Instagram e Facebook, e sta conquistando sempre più terreno anche in altre fasce d’età e nazioni.

In Italia l’utilizzo dell’app è ancora piuttosto moderato: si contano circa 673mila utenti attivi (dati 2015), che rappresentano circa il 2,3% della popolazione Internet italiana, il 61% dei quali di un’età compresa tra i 16 e i 25 anni.

Recentemente il lungimirante Gary Vaynerchuck (imprenditore digitale abile a sfruttare in anticipo i trend dell’online) sta puntando sempre più su Snapchat e lo stesso si può dire per i “guru” italiani più “visionari” in questo ambito (vedi il buon Marco Montemagno). Continue reading

articolo letto 13688 volte

Come trattare gli altri e farseli amici – Libri per la mente

COMPRA QUI IL LIBRO: http://amzn.to/1KsVQao

Titolo ammaliante per un best seller che è entrato nella storia dei rapporti interpersonali e che fornisce indicazioni non banali, non scontate, soprattutto decisamente sottotutilizzate nel mondo odierno e che possono aiutarti a fare la differenza sul lavoro e nella vita privata, perché come si dice nel libro “un grande uomo mostra la sua grandezza dal modo in cui tratta gli altri”.

Affinché sia ancora più efficace l’autore suggerisce di rileggere più volte i capitoli a distanza di qualche mese, sottolineare le pagine, mettere asterischi sui passaggi più salienti ed altri piccoli accorgimenti che possono rappresentare già un ottimo metodo di studio da allargare più in generale agli altri libri di nostro interesse.

Fermo restando che per me non è mai facile individuare solo 3 cose che mi sono rimaste da un libro, specie se molto ricco come quello di oggi, dovessi sceglierne solo 3 ti direi:

Continue reading articolo letto 611 volte

Relazioni di coppia: idee, strumenti ed esercizi per viverla al meglio – NAPOLI 17 Giugno

post napoliCari amici,

giugno sarà per me un mese molto ricco di eventi, novità ed esperimenti.

Tra le molte cose di cui vi vorrò informare oggi vi racconto di un evento che terrò a Napoli il 17 giugno nel quale parlerò con la collega Maria Gabriella Mollica del tema a me molto caro delle relazioni di coppia.

Spero di vedere gli amici Campani numerosi in questa occasione per poterci salutare di persona e soprattutto condividere alcuni strumenti pratici ed esercizi che ho visto essere molto utili a migliorare il rapporto di coppia che state vivendo.

Di seguito una breve descrizione dell’incontro e le indicazioni più pratiche per registrarsi e potervi partecipare, la locandina dell’evento può essere scaricata QUI. Continue reading articolo letto 1316 volte

Come fronteggiare la crisi lavorativa – Cesare Kaneklin

kaneklin_350Cesare Kaneklin è Professore Ordinario di Psicologia del Lavoro e delle organizzazioni, insegna Psicosociologia clinica dei gruppi e delle organizzazioni e Psicologia della progettazione e valutazione della formazione presso la Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica di Milano. Insegna inoltre Psicologia del Lavoro presso la Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica di Brescia.

E’ socio fondatore dello Studio di Analisi Psicosociologica di Milano, che dal 1973 promuove lavori di ricerca teorica ed applicata relativa al metodo ed agli strumenti della formazione degli adulti e dell’inter­vento psicosociale nelle organizzazioni.

Indice

01:10 La crisi lavorativa è reale? E’ vero che non c’è lavoro?

03:17 Quali aspetti di opportunità nel contesto odierno?

03:59 La cooperazione: significato e perché è difficile cooperare.

07:42 Meglio competere o collaborare?

08:20 Come le nuove tecnologie cambieranno il panorama lavorativo futuro?

11:54 Se non si lavora è colpa dell’individuo o dello stato sociale?

14:30 Un consiglio per chi oggi non trova lavoro.

Potrebbe anche interessarti:

Mappa Mentale dell’Intervista

Continue reading articolo letto 556 volte

Il paradosso del tempo – Philip Zimbardo

zimbardo

COMPRA QUESTO LIBRO ORA CLICCANDO QUI

Il paradosso del tempo, di Philip Zimbardo e John Boyd è un libro che mi ha veramente stupito ed è stato capace di farmi vedere in modo diverso molte delle dinamiche che quotidianamente osservo sia a livello individuale, sia su scala sociale.

Due parole su Zimbardo, che è a mio avviso uno dei 5/10 psicologi viventi al mondo più importanti, è diventato noto per i suoi esperimenti alla prigione di Standford nei quali studiava perché le persone diventano improvvisamente cattive.

In rete puoi trovare diversi suoi speech ai leggendari TED, e se hai voglia di approfondire il tema della violenza dal suo punto di vista guardati anche l’intervista che mi ha direttamente concesso e di cui – lo ammetto – vado molto orgoglioso, è in inglese ma con i sottotitoli in italiano. Continue reading articolo letto 628 volte

Perché fai lo psicologo. La risposta dei grandi psicologi contemporanei

Perchè ho fatto lo psicologo? Testimonianze di grandi autori – Interviste#29 

“In questa breve intervista scoprirai le ragioni della scelta professionale di alcuni tra i più grandi psicologi contemporanei italiani e internazionali”

0.34: David Lazzari, Presidente Ordine Psicologi Regione Umbria

0.52: Umberto Galimberti, Psicologo psicoterapeuta e filosofo

1.31: Claudio Bosio, Preside della Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

1.47: Prof Robert Roe, President of EFPA

1.58: Fulvio Giardina, Presidente CNOP Consiglio Nazionale Ordine Psicologi

2.12: Gianluca Castelnuovo, Professore presso l’ Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

3.11: Prof. Saths Cooper, President International Union of Psychological Science

3.27: Cesare Kaneklin, Professore presso l’ Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

4.18: Enrico Molinari, Professore presso l’ Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

5.15: Valeria Ugazio, Psicologa e Psicoterapeuta, Professoressa di Psicologia Clinica presso l’ Università degli Studi di Bergamo

6.08: Dr. Philip Zimbardo, Psicologo

Continue reading articolo letto 642 volte

I videogiochi ed i loro effetti sulla nostra personalità ed identità

maschera_jpg_640x360_upscale_q85a cura di Giulia Glouchtchenko - Dottoressa in Psicologia Clinica presso l’Università di Bergamo

L’introduzione delle nuove tecnologie, l’uso del computer, dei cellulari e di internet, ha portato inevitabilmente a cambiamenti nella vita delle persone. I nuovi mezzi fornitici dall’evoluzione della tecnologia hanno infatti cambiato il nostro modo di pensare e di relazionarci con gli altri. Dopo aver avuto modo di vedere quali sono gli effetti, sia positivi  che negativi dell’uso dei videogiochi, l’intento di questo articolo è parlare di come e quanto giocare ai videogame può influire sulla identità e la personalità dei videogiocatori.

Il mondo videoludico è molto vario, ormai è possibile giocare su quasi qualsiasi supporto tecnologico (console, cellulare, tablet) ed esistono moltissime tipologie diverse di videogioco. I videogiochi ideali a cui fare riferimento per poter osservare l’esercizio del gioco con la propria identità sono quelli dove il giocatore all’inizio del gioco deve costruire il proprio PG (Personaggio Giocante).
Il momento della creazione del personaggio è infatti anche il momento in cui avviene una proiezione di una parte della personalità del giocatore nel videogioco. Durante questo momento secondo Shrerry Turkle (1999) le persone hanno l’opportunità di esprimere aspetti inesplorati della propria identità; più giochi giochiamo, più personaggi creiamo, più possibilità abbiamo di esplorare aspetti di noi in contemporanea. Tutto ciò ci induce a ripensare l’identità e la personalità come sistemi multipli, distribuiti, che coesistono contemporaneamente. Continue reading articolo letto 841 volte

Flessibilità: come allenarla – intervista a Stefano Gheno

Flessibilità: come allenarla – Intervista a Stefano Gheno - A cura di Luca Mazzucchelli

33_Stefano-GhenoStefano Gheno dopo la laurea si è specializzato in psicologia del lavoro presso l’Università Cattolica di Milano. Da più di 20 anni lavora come consulente nel campo dello sviluppo delle risorse umane, occupandosi prevalentemente di formazione e di ricerca su tematiche dell’apprendimento degli adulti e dello sviluppo di competenze e del potenziale. Insegna Psicologia delle risorse umane presso l’Università Cattolica, è socio di diverse società scientifiche e professionali (Associazione Italiana di Psicologia, Società Italiana di Psicologia di Comunità, Società Italiana di Psicologia Positiva, Associazione Italiana Formatori) ed è autore di oltre 50 pubblicazioni nell’ambito delle discipline psico-pedagogiche e organizzative. Nel 2010 ha pubblicato La formazione generativa.

 

Indice

00:49 “Il vento non spezza gli alberi flessibili” Vale anche per le persone?

02:01 Flessibilità e resilienza

03:58 Cosa ci permette di essere flessibili oggi.

06:15 Si può imparare ad essere flessibili?

07:15 Alcuni esercizi per potenziare la flessibilità

Potrebbero anche interessarti: Continue reading articolo letto 535 volte

Il test di Rorshach – come e perchè funziona

Parisis 2Il test di Rorschach – come e perché funziona. Intervista a Salvatore Parisi a cura di Luca Mazzucchelli

Salvatore Parisi è psicologo e psicoterapeuta, è Direttore della Scuola Romana Rorschach e Membro Executive Board International Rorschach Society dal 1999 al 2005. Ancor prima di completare gli studi superiori, dal 1973 al 1983 frequenta i corsi di psicodiagnostica di Carlo Rizzo, del quale diviene presto allievo prediletto e stretto collaboratore. Dal 1983 dirige  la Scuola Romana Rorschach. Negli anni ricopre numerosi incarichi di docenza in tecniche psicodiagnostiche presso varie Università italiane ed internazionali. Dal 1977 ha avuto il ruolo di Delegato della Società Italiana Rorschach ed altre Tecniche Proiettive ai Congressi Internazionali promossi dalla International Rorschach Society, è stato Presidente dell’ XVII Congresso Internazionale Rorschach Ed Altre Tecniche Proiettive, Roma  Settembre 2002.

Indice

00:44 Cos’è il test di Rorschach

01:46 Come sono state costruite le macchie delle tavole?

03:02 I due aspetti critici del Rorschach

06:29 I tre errori che gli psicologi commettono più frequentemente nella somministrazione del test

12:20 Gli ambiti applicativi del test di Rorschach

13:00 I principali modi per siglare il Rorschach

Potrebbero Interessarti… Continue reading articolo letto 671 volte

Prospettive e segreti della comunicazione sul web

35_Marco-MontemagnoProspettive e segreti della comunicazione sul web – Intervista a Marco Montemagno

A cura di Luca Mazzucchelli

Marco Montemagno è un imprenditore digitale e giornalista televisivo ed è il fondatore di SuperSummit. Ha curato e condotto Reporter Diffuso per 7 anni su Sky TG24 e intervistato grandi leader e innovatori  come Steve Ballner (Microsoft CEO) e Al Gore.

Indice

O1:34 Dove nasce la passione per il digital e per la comunicazione di Monty.

02:57:La preparazione mentale del buon comunicatore.

12:15 I risultati dell’esperimento: un video al giorno, ogni giorno, per un anno.

18:00 Perché le aziende italiane ancora non investono in Italia?.

22:40 Quali nuovi media aspettarci fra 10-20 anni .

25:35 Un suggerimento per il libero professionista che parte oggi da zero.

27:33 Un suggerimento per le aziende che vogliono vendere di più.

30:16 Un suggerimento per una startup che voglia un migliore round  di finanziamenti.

33:20 Come avvicinare i figli alle nuove tecnologie senza rischi.

Potrebbero anche interessarti: Continue reading articolo letto 533 volte

1 2 3 77