vincere pensieri ossessivi
Madri internet dipendenti in aumento: sono online più dei loro figli
28 gennaio 2014
memoria potente
10 esercizi sorprendenti e (per la maggior parte) semplici per potenziare la memoria
31 gennaio 2014
Mostra tutto

6 strategie per sconfiggere i pensieri disturbanti

pensieri intrusivi

Una delle seccature di avere una mente pensante è che a volte i cattivi pensieri possono rimanerci intrappolati.

Solitamente, la prima cosa che facciamo quando vogliamo eliminare un pensiero che ci affolla la mente è cercare di scacciarlo. Purtroppo, come molti studi hanno dimostrato, la soppressione del pensiero non funziona. (…) Ironia della sorte, cercando di spingere i pensieri fuori dalla mente non facciamo altro che dargli più forza per farli tornare con un effetto boomerang.

Quindi, che alternative esistono per liberarsi da pensieri che preferiremmo non avere? In un articolo per American Psychologist, lo studioso della soppressione del pensiero Daniel Wegner, illustra alcuni potenziali metodi per contrastare i pensieri disturbanti persistenti (Wegner, 2011). (…)

  1. Distrarsi focalizzando l’attenzione su qualcos’altro: Cercare di pensare ad altro può aiutare, a patto di focalizzare l’attenzione su qualcosa di particolare invece di lasciare libera la mente di vagare dove vuole. Per contrastare la forza di un pensiero persistente dobbiamo concentrarci su qualcosa in particolare, ad esempio, un brano musicale, un programma televisivo o un compito specifico.
  2. Evitare di fare troppe cose: Un altro metodo intuitivo per evitare i pensieri persistenti è quello di tenersi impegnati facendo tante cose. L’idea è che se facciamo tante cose avremo poche energie per i pensieri che ci affliggono. Anche se a prima vista potrebbe sembrare una strategia utile, in realtà fare molte cose forzatamente per evitare certi pensieri non fa altro che aumentare lo stress, che a sua volta restituisce forza e vigore ai pensieri opprimenti. Quindi, se adottiamo questa strategia, noi saremo senza energie mentre i pensieri che non volevamo più avranno ricevuto una cura rinvigorente. (…)
  3. Posticipare il pensiero: Mentre cercare di sopprimere un pensiero lo rinforza, posticiparlo a più tardi può funzionare. I ricercatori hanno chiesto ad alcune persone con pensieri ansiosi persistenti di posticipare le loro preoccupazioni fino ad un designato “momento-preoccupazione” della durata di 30 minuti. (…) Quindi, mettete da parte tutte le vostre preoccupazioni concentrandole in un momento designato e questo potrà alleggerire la vostra mente per il resto del tempo.
  4. Terapia paradossale: E se, invece di sopprimere un pensiero preoccupante ripetitivo, per esempio la morte, provaste ad avvicinarlo e a concentrarvi su di esso? Sembra paradossale che concentrarsi su un pensiero possa aiutare ad allontanarlo, ma alcune ricerche suggeriscono che funzioni. (…)
  5. Accettazione: (…) alcune ricerche suggeriscono che cercare di accettare i pensieri indesiderati piuttosto che combatterli possa essere benefico. Ecco alcune istruzioni tratte da uno studio che ha rilevato un abbassamento dei livelli di stress dei partecipanti: “Combattere con il vostro pensiero target è come combattere nelle sabbie mobili. Voglio che guardiate i vostri pensieri. Immaginate che essi escano dalla vostre orecchie sotto forma di cartelli tenuti in mano da piccoli soldati in marcia. Voglio che autorizziate questi soldati a marciare di fronte a voi, come in una piccola parata. Non contestateli, non evitateli, non scacciateli via. Semplicemente osservateli mentre marciano.” (Marcks & Woods, 2005, p.440)
  6. Scriverli: Scrivere i pensieri persistenti significa dargli una forma verbale ed uno spazio fisico fuori dalla nostra mente, questo ci aiuta a prendere le distanze da essi, con la conseguenza di ridurli.

 

Leggi l’intero articolo in inglese

 

Luca Mazzucchelli – www.psicologo-milano.it‘s insight:

Quante volte ci siamo trovati intrappolati in pensieri ricorrenti non produttivi o addirittura disturbanti? Alcune evidenze scientifiche suggeriscono che sforzarsi di allontanare i pensieri fastidiosi serva a ben poco. Ecco allora alcune strategie alternative per riuscire nell’intento efficacemente

See on www.spring.org.uk

Commenti
Luca Mazzucchelli
Luca Mazzucchelli
Direttore della rivista "Psicologia Contemporanea", Vicepresidente dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia, psicologo e psicoterapeuta. Ha fondato il canale youtube “Parliamo di Psicologia”, con cui ispira migliaia di persone su come vivere meglio grazie alla psicologia, ha dato vita alla "Casa della Psicologia" assieme ai colleghi dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia ed è consulente editoriale delle collane di Psicologia Giunti Editore.