8 benefici psicologici dell'umiltà - Psicologo Milano
Usa choc: fai molti Selfie? Secondo l’APA soffri di disturbi mentali
7 aprile 2014
disturbo ossessivo compulsivo
I 10 casi più estremi di disturbo ossessivo compulsivo della storia
13 aprile 2014
Mostra tutto

8 benefici psicologici dell’umiltà

umiltà e psicologia

Il poeta Tennyson una volta disse che l’umiltà è “la più alta della virtù, la madre di tutte quante”.

Eppure la società celebra la spavalderia, la presunzione e l’attenzione smisurata al sé. Le persone diventano sempre più competitive, bisognose di attenzioni, narcisiste, ossessionate dall’apparenza e boriose.

Nonostante questo, un nuovo studio evidenzia che l’umiltà può aiutarci a migliorare le nostre vite (Kesebir, 2014).

L’autrice dello studio, la psicologa Pelin Kesebir, spiega che: “L’umiltà implica la disponibilità ad accettare i propri limiti ed il proprio ruolo nel grande schema dell’universo, e si accompagna a bassi livelli di preoccupazione verso se stessi” (…)

 

Ecco dunque 8 benefici psicologici dell’umiltà:

 

1. CONFORTA L’ANIMA

Le persone umili sono più in grado di gestire l’ansia di morte. Invece che erigere delle difese nei confronti dell’idea della morte, tendono a ritenere che essa fornisca una prospettiva utile sulla vita e su come andrebbe vissuta. (…) (Kesebir, 2014)

 

2. ECCELLENZA DELLA LEADERSHIP 

I leader umili non sono solo più apprezzati, come si può facilmente immaginare, ma sono anche più efficienti. L’autore di uno studio pubblicato sul Academy of Management Journal, Bradley Owens, spiega (Owens et al., 2011): “Leader di qualsiasi rango ritengono che le capacità di riconoscere i propri errori, di mettere in luce le potenzialità dei propri sottoposti e di fornire il buon esempio siano il fulcro di una leadership umile. E ritengono che questi tre comportamenti siano potenti predittori delle possibilità di crescita di un’organizzazione”.

 

3. MAGGIOR AUTOCONTROLLO 

Avere un buon autocontrollo è una delle chiavi per una vita di successo. Curiosamente alcuni studi hanno rilevato che un’attenzione ossessiva a se stessi può paradossalmente condurre ad un minore autocontrollo. (…)

 

4. MIGLIORI PRESTAZIONI SUL LAVORO

L’umiltà non giova soltanto ai manager, ma anche ai dipendenti. Uno studio di supervisione ai dipendenti ha rilevato che l’onestà e l’umiltà sono buoni predittori delle performance lavorative delle persone (Megan et al., 2011).

5. PIU’ TITOLI DI STUDIO 

Probabilmente l’essere buoni dipendenti e buoni manager hanno le loro radici negli anni della formazione. Uno studio su 55 studenti ha evidenziato che i più umili raggiungevano migliori risultati accademici (Rowatt et al., 2006). (…)

 

6. MENO PREGIUDIZI 

Una delle caratteristiche dell’essere umili è quella di avere un minor senso di rivendicazione. Le persone umili non ritengono che spettino loro delle cose. Questo li conduce ad avere una prospettiva sul mondo meno contaminata dai pregiudizi, che li incoraggia ad essere tollerante nei confronti degli altri e meno legati alle proprie credenze.

 

7. PIU’ COLLABORANTI    

(…) In uno studio di LeBouff et al. (2011), i partecipanti più umili erano più inclini ad offrire il loro aiuto ed il loro tempo a coloro che ne avevano bisogno. Non sorprendentemente, le persone umili sono risultate più generose.

 

8. MIGLIORI RELAZIONI 

Le persone umili hanno relazioni migliori perchè accettano gli altri esattamente per quello che sono. Uno studio di Davis et al. (2012) su alcuni gruppi di persone, ha evidenziato che l’umiltà aiuta a riparare le relazioni e a costruire legami più resistenti tra le persone.

 

Vai alla fonte in lingua originale

 

Luca Mazzucchelli – www.psicologo-milano.it‘s insight:

Perché sperare nell’umiltà quando la società celebra la spavalderia, la presunzione e l’ego? Perché, a ben vedere, l’umiltà comporta molti benefici psicologici. Per alcuni questa potrebbe essere una notizia non così sconvolgente, e perfino scontata; io credo invece che sia importante, nell’era del Super Uomo, ricordare quali sono i vantaggi di un approccio più umile nei confronti del mondo e delle sue molte sfaccettature, e le limitazioni che comporta l’iper – esaltazione di sé e delle proprie capacità.

See on www.spring.org.uk

Commenti
Luca Mazzucchelli
Luca Mazzucchelli
Direttore della rivista "Psicologia Contemporanea", Vicepresidente dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia, psicologo e psicoterapeuta. Ha fondato il canale youtube “Parliamo di Psicologia”, con cui ispira migliaia di persone su come vivere meglio grazie alla psicologia, ha dato vita alla "Casa della Psicologia" assieme ai colleghi dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia ed è consulente editoriale delle collane di Psicologia Giunti Editore.