Attrazione sessuale: cosa contribuisce ad accenderla e mantenerla viva secondo 5 studi scientifici - Psicologo Milano
infografica relazioni
Relazioni di coppia – I 4 cavalieri dell’apocalisse…
24 gennaio 2015
bambini e videogiochi: iperattivi, insonni e soli?
1 febbraio 2015
Mostra tutto

Attrazione sessuale: cosa contribuisce ad accenderla e mantenerla viva secondo 5 studi scientifici

attrazione sessuale

L’attrazione sessuale è negli occhi di chi guarda. La persona che vi suscita forti emozioni e vi fa sperimentare eccitazione probabilmente non avrà lo stesso effetto sul vostro migliore amico.

Certamente le 50 persone più belle al mondo soddisferanno più o meno i criteri universali. Tuttavia anche le persone più belle potrebbero, secondo il vostro gusto, non essere anche le più sexy.

Le ricerche in questo ambito mostrano che fattori di tipo emotivo contribuiscono in larga parte a mantenere la fiamma accesa in una relazione di lunga durata. Tuttavia è vero anche che, con il trascorrere del tempo, l’amore passionale si addolcisce e i partner attribuiscono maggior peso all’intimità psicologica. Comunque, come riportato in un articolo di Kristen Mark e Debby Herbenick (2014), l’attività sessuale rimane una parte fondamentale all’interno della relazione di coppia.

Predire il grado di soddisfazione e nello specifico l’appagamento sessuale all’interno di una relazione a lungo termine non è una scienza esatta. Tuttavia, recenti studi scientifici forniscono utili suggerimenti in merito a quali siano i fattori che concorrono a farvi percepire sexy il vostro partner, dunque che contribuiscono a farvi esperire nei suoi confronti attrazione sessuale a lungo termine. Eccone 5:

 

1. Il partner risulterà sessualmente attraente a lungo termine se… siete in grado di apprezzare i suoi cambiamenti nel tempo.

Nel loro studio sul cambiamento del soddisfacimento sessuale nel tempo, Mark e Herbenick hanno trovato che le donne sposate tendevano a percepire che il loro partner diventava sempre più sexy, nonostante il trascorrere degli anni e i cambiamenti inevitabili nell’aspetto fisico. Questo risultato mostra che, nonostante le convezioni sociali circa l’età e la sessualità, le donne che vivono relazioni stabili non desiderano che il loro partner si uniformi a standard irrealistici di giovinezza e bellezza. Sfortunatamente non ci sono evidenze del contrario: con il passare del tempo le donne, a differenza degli uomini, tendono ad essere giudicate meno attraenti. (…). In generale, adottare un approccio realistico circa i cambiamenti che il corpo (sia maschile che femminile) subisce nel corso del tempo sembra indispensabile per continuare a considerare il proprio partner sexy nel tempo, dunque per provare ancora attrazione sessuale verso di lui.

2. Il partner risulterà sessualmente attraente a lungo termine se…è almeno un po’ interessato a mantenersi in forma.

In uno studio su circa 1500 adulti di nazionalità Ceca, Stuart Brody e Pat Weiss (2013) hanno rilevato una forte correlazione tra la soddisfazione sessuale e la circonferenza della vita del partner. Avere un girovita non troppo abbondante è un indicatore approssimativo del benessere fisico della persona e di un’attenzione al proprio corpo. Questa ricerca suggerisce come sia uomini che donne siano sessualmente eccitati da partner che si tengono in forma. E’ chiaramente possibile che questo risultato rifletta le convenzioni sociali circa la magrezza come standard di bellezza.

I risultati di Brody e Weiss sono in conflitto con quelli di Mark and Herbernick accennati precedentemente, che sottolineano al contrario l’importanza di accettare i cambiamenti del partner nel tempo, tra i quali la pancetta di mezza età. Tuttavia, è importante notare che mantenere una buona forma fisica presenta delle implicazioni anche al livello fisiologico sottostante. Un partner con una buona forma fisica avrà più probabilmente un buon funzionamento ormonale, che a sua volta contribuisce a mantenere accesa la fiamma del desiderio. Avere un partner interessato al sesso è chiaramente un elemento importante per stimolare la vostra eccitazione.

3. Il partner risulterà sessualmente attraente a lungo termine se… siete sempre stati interessati al sesso.

Se il vostro desiderio sessuale è sempre stato basso, probabilmente anche nell’attualità e nel futuro sarete poco interessati al sesso. Uno studio svolto in Finlandia da Jannike Höglund su un campione di circa 3500 uomini e donne ha rivelato che coloro che avevano partner che erano stati poco interessati al sesso prima di conoscerli, avevano una vita sessuale poco attiva anche nell’attualità. Da questi risultati, sembra logico concludere che sarete propensi a trovare il vostro partner sessualmente attraente nel presente e nel futuro se siete sempre stati sessualmente attivi, anche prima di incontrare il vostro attuale compagno.

 

4. Il partner risulterà sessualmente attraente a lungo termine se… è in grado di cogliere le vostre preferenze.

Dato che il soddisfacimento sessuale è come una strada a doppio senso, è molto più semplice rispondere positivamente se si riceve qualcosa. In altre parole, saremo più propensi ad essere sessualmente attratti dal nostro partner a lungo termine se anche lui sarà in grado di stimolare la nostra eccitazione. A questo proposito, nel 2009 le psicologhe canadesi Diane Holmberg e Karen Blair hanno esplorato la relazione tra desideri/preferenze sessuali e la soddisfazione percepita in un campione di 400 adulti, sia etero che omosessuali. Tra le pratiche preferite riportate dalle donne, vi erano una varietà di comportamenti sessuali oltre al raggiungimento dell’orgasmo. I risultati dello studio mostrano che un partner che si ingaggia in questi comportamenti preferiti è in grado di mantenere acceso a lungo termine il desiderio sessuale della donna. Dunque, qualunque sia il tipo della relazione e il genere, un partner che è capace di identificare e andare incontro ai vostri bisogni sessuali diventerà qualcuno che, anche con il passare degli anni, troverete sempre attraente ed eccitante.

 

5. Il partner risulterà sessualmente attraente se… è disponibile.

Fino ad ora abbiamo preso in considerazione ricerche che si riferivano a relazione a lungo termine Ma cosa dire se la relazione è ancora agli albori oppure ci troviamo ancora nella fase di ricerca di un partner? Verso chi siamo sessualmente attratti? (…) Per esplorare questo argomento può essere utile considerare uno studio condotto nel 2013 dallo psicologo tedesco Nicholas Koranyi, che ha utilizzato un metodo sperimentare per comprendere i meccanismi dell’attrazione interpersonale. L’esperimento consisteva nel creare un condizionamento positivo tra una fotografia di potenziali partner (single o occupati) e tratti di personalità piacevoli o un odore. I risultati mostrano che tale condizionamento avveniva solo quando le fotografie erano di single, mentre non avveniva in caso di immagini di soggetti già sentimentalmente occupati. Ciò significa che esisterebbe un sistema interno di auto-regolazione che contribuirebbe ad evitare di farci provare (poco utile) attrazione sessuale nei confronti di partner potenzialmente appetibili ma non disponibili in quanto già impegnati in altre relazioni. In altre parole, la ricerca di un potenziale partner avviene anche in base ad un sistema che inibisce l’ingaggio in coinvolgimenti “inutili”. Grazie ad esso, se state cercando l’amore, sarete pronti a guardare nel “posto giusto”!

Vai alla fonte in lingua originale

 

 

Quali sono i motivi per cui ci sentiamo attratti sessualmente da qualcuno? E quali sono gli ingredienti che concorrono a mantenere accesa l’attrazione sessuale verso il partner in rapporti di lunga durata?

Comprendere a fondo i meccanismi psicologici dell’attrazione, e le ragioni per cui siamo sessualmente eccitati da qualcuno piuttosto che da qualcun altro, è un “mistero” che le scienze della relazione non hanno ancora pienamente risolto. Eccovi però 5 spunti in questa direzione su cui riflettere, tratti da recenti ricerche scientifiche..

Per 5 curiosità scientifiche sui rapporti occasionali, puoi invece leggere quest’altro articolo.

Sempre sul tema delle relazioni a due, puoi anche guardare il mio video sui 4 elementi che a mio avviso rendono una coppia sana. Lo trovi qui

 

 

Commenti
Luca Mazzucchelli
Luca Mazzucchelli
Direttore della rivista "Psicologia Contemporanea", Vicepresidente dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia, psicologo e psicoterapeuta. Ha fondato il canale youtube “Parliamo di Psicologia”, con cui ispira migliaia di persone su come vivere meglio grazie alla psicologia, ha dato vita alla "Casa della Psicologia" assieme ai colleghi dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia ed è consulente editoriale delle collane di Psicologia Giunti Editore.