Buoni propositi per il 2013: una strategia per cercare di realizzarli... - Psicologo Milano
Psicoanalisi: ma il lettino ci fa bene o ci fa male?
10 novembre 2013
Cosa succede quando ci raccontiamo?
10 novembre 2013
Mostra tutto

Buoni propositi per il 2013: una strategia per cercare di realizzarli…


  1. Scegliere sei buoni propositi per il 2012. Fate attenzione a non stabilire obiettivi unicamente in un’area della vostra vita ma copritele tutte: famiglia, rapporto di coppia, salute, lavoro-soldi, crescita personale, hobby-divertimento)
  2. Scegliere uno dei sei propositi per incominciare.
  3. Impegnarsi pubblicamente (dirlo a parenti e amici) per la realizzazione di questo proposito entro due mesi.
  4. Spezzettare questa nuova abitudine in otto piccoli passi, partendo da uno che vi sembra ridicolmente semplice.
  5. Effettuare il secondo step dopo la prima settimana, e ancora una volta comunicarlo pubblicamente.
  6. Ogni settimana inserire un passo sempre più difficile. Resistete alla tentazione di progredire più velocemente.
  7. Ripetere l’operazione fino ad arrivare all’ottava settimana: a questo punto gli 8 piccoli passi che componevano il primo proposito dovrebbero essere compiuti, e si può passare a quello successivo.“

Luca Mazzucchelli – www.psicologo-milano.it‘s insight:

Con la fine del 2012 e l’ingresso nel nuovo anno in molti, giustamente, iniziano a pensare a quali obiettivi porsi per il 2013.

Ecco in questo articolo una semplice strategia per far si che si possano più semplicemente realizzare.

Non garantisce ovviamente il loro realizzarsi, ma sicuramente ci mette nelle condizioni di renderli a noi più vicini…

See on www.foggiatoday.it

Commenti
Luca Mazzucchelli
Luca Mazzucchelli
Direttore della rivista "Psicologia Contemporanea", Vicepresidente dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia, psicologo e psicoterapeuta. Ha fondato il canale youtube “Parliamo di Psicologia”, con cui ispira migliaia di persone su come vivere meglio grazie alla psicologia, ha dato vita alla "Casa della Psicologia" assieme ai colleghi dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia ed è consulente editoriale delle collane di Psicologia Giunti Editore.