InformaOPL Archivi - Psicologo Milano
22 giugno 2015
miriam gandolfi

Il cambiamento: funzione spontanea della mente “qualunque” Intervista a Miriam Gandolfi

A cura di Luca Mazzucchelli

Miriam gandolfiMiriam Gandolfi si è laureata in Psicologia presso l'Università di Padova, ha poi effettuato la formazione in Psicoterapia Sistemica a Milano.

Psicoterapeuta, didatta della Società Italiana di Ricerca e Terapia Sistemica (S.I.R.T.S.) e docente presso la Scuola di Specializzazione E.I.S.T. di Milano.

E' stata il primo Presidente dell'Ordine degli Psicologi delle Provincia di Bolzano, Professore a contratto del corso per Assistenti Sociali dell'Università Cà Foscari di Venezia. Dal 1976 al 1992 ha lavorato presso il Servizio Specialistico Riabilitativo ed il Reparto Pediatrico dell' U.S.L. Centro-Sud di Bolzano.

Attualmente è co-titolare del Centro di Psicologia della Comunicazione, sia presso la sede di Bolzano che quella di Trento, dove coordina una ricerca sui bambini autistici e le loro famiglie. Oltre a svolgere il lavoro come psicologa-Psicoterapeuta libera professionista, svolge attività formative e di supervisione presso strutture pubbliche e private sia sul territorio Provinciale (BZ) che Nazionale.

Indice e minutaggio degli argomenti affrontati nel video:

01:33 Manuale: perché questa scelta?

02:56 Il cambiamento: da dove si origina e il ruolo delle domande in questo processo

07:13 Il ruolo delle invenzioni  e intersoggettività

11:52 Il cambiamento come volontà: esempio di una paziente anoressica

15:28 Psicologo come strumento di cambiamento: l’importanza di vedere

19:21 Prescrizioni perturbative e il ruolo dello scegliere

24:01 L’importanza delle interconnessioni disciplinari

Potrebbero anche interessarti:

-       Psicoterapia: manuale di tessitura del cambiamento

-       EIST

-       Jacques Solomon Hadamard

 

22 giugno 2015
valeria ugazio

Terapia sistemico relazionale: intervista a Valeria Ugazio

 

valeria ugazioA cura di Luca Mazzucchelli

Valeria Ugazio (Novara, 29 marzo 1949) è una psicologa italiana. Psicoterapeuta sistemico-relazionale e docente, è autrice di volumi e articoli sul tema. Insegna all'Università di Bergamo dove ricopre la carica di professore ordinario di Psicologia clinica presso il Dipartimento di Scienze Umane e Sociali. È membro del comitato scientifico di alcune riviste tra le quali: "Terapia familiare", "Psicoterapia", "Connessioni", "Human Systems. The Journal of Systemic Consultation" e “Journal of Constructivist Psychology”.

Indice e minutaggio degli argomenti affrontati nel video:

02:18 La psicopatologia secondo Ugazio: un processo comunicativo

05:05 La chiave del cambiamento: raccontare una nuova storia

07:30 La relazione terapeutica nella prospettiva di Ugazio

12:00 Radici teoriche dell’approccio sistemico relazionale

15:19 Tecniche e protocolli

16:56 Sbocchi lavorativi e testi di riferimento

22:34 Suggerimenti ai giovani psicologi

Potrebbero anche interessarti:

-       Vittorio Guidano

-       Mara Selvini Palazzoli

-       Luigi Boscolo e Gianfranco Cecchin

-       Storie permesse storie proibite

-       EIST

-       Intervista a Marco Schneider “Psicologia: come aiutare chi non vuole aiuto?”

-       Intervista a Ferdinando Salamino "Psicoterapia sistemico relazionale: patologia e cambiamento"

-       Intervista a Mara Giani "Divorzio e separazione 9 consigli per il bene dei figli"

-       Froma Walsh: La resilienza familiare

 

24 marzo 2015
isabel fernandez

EMDR – Superare i traumi psicologici. Intervista a Isabel Fernandez

isabel fernadezA cura di Luca Mazzucchelli

Isabel Fernandez è una psicologa clinica che lavora a Milano e si è formata nella terapia cognitivo - comportamentale. Ha lavorato come consulente psicologo presso l’ospedale Niguarda, conducendo anche progetti di ricerca clinica.

E’ docente presso l’Università Cattolica di Milano e presso l’Università La Sapienza di Roma. Attualmente è direttore del Centro di Ricerca di Psicotraumatologia di Milano e ha pubblicato numerosi saggi, articoli  e libri sul trauma e l’EMDR.

E’ presidente dell’Associazione Italiana di EMDR. Ha organizzato interventi con EMDR molto importanti in disastri collettivi come l’incidente aereo che ha coinvolto l’edificio Pirelli a Milano e il terremoto in Molise.

 

Indice intervista (e minutaggio)

00:20 Definizione di trauma e tipologie

02:52 Quando rivolgersi ad un esperto

04:25 L’importanza del dialogo e altre tecniche per  agire in autonomia

07:04 EMDR: definizione e metodo di applicazione

10:55 Implicazioni neurobiologiche nell’ utilizzo dell’EMDR

13:15 Durata terapia

14:30 contesti di applicazione  dell'EMDR

{loadposition EMDR}

Potrebbero anche interessarti:

17 aprile 2014

1218 grazie!

lista molinari

1218 voti rispetto ai 503 che presi 4 anni fa alle mie prime elezioni ordinistiche sono il più grande dei riconoscimenti che potevo ricevere da parte degli psicologi della Lombardia, segno di una fiducia costruita attraverso l'ascolto e il dialogo costante con tutti.

Sono stato lo psicologo più votato, secondo solo al Presidente uscente Mauro Grimoldi (che come si immaginerà ha avuto ben altra visibilità rispetto alla mia): un dato che mi dà ancora maggiori responsabilità per quanto andrò a fare nei prossimi 4 anni, gli ultimi del mio mandato istituzionale per OPL.

Ho messo come immagine di apertura di questo articolo l'inizio del mio percorso nella politica professionale, che oggi è giunto a una nuova svolta per me decisiva. In questi 4 anni molte cose mi hanno cambiato come uomo e professionista, e chissà quante altre ancora avrò modo di scoprire prossimamente.

12 febbraio 2014
quale scuola

Come scegliere la scuola di psicoterapia?

Se segui da qualche tempo il mio lavoro avrai già avuto modo di vedere il mio videocorso gratuito dedicato agli psicologi che vogliono meglio orientarsi nel mare magnum delle scuole di specializzazione.

E' questo un argomento molto saliente per la maggior parte degli psicologi che finiscono l'università, ed è per questo motivo che ho deciso di aggiungere ai video già prodotti anche un'intervista dedicata ai criteri da utilizzare per muoversi nella scelta della specializzazione.