Chiedere un aumento di stipendio? Ecco come... - Psicologo Milano
Psiche e cancro: quali relazioni?
10 novembre 2013
Ogni 100 bambini dati in affidamento, 3 vengono restituiti al mittente
10 novembre 2013
Mostra tutto

Chiedere un aumento di stipendio? Ecco come…

Il mio parere: in un periodo di crisi economica come quello che stiamo attraversando, il modo migliore per chiedere un aumento di salario è quello di fare emergere il proprio valore aggiunto e rendersi indispensabili per l’azienda presso cui lavoriamo.

L’articolo che segue vengono esposte alcune “strategie” da tenere a mente, che a mio avviso andrebbero applicate solo successivamente al raggiungimento di risultati “importanti”.

Voto articolo: 7/10

Tratto dall’articolo:

“Il momento giusto per andare a parlare con il proprio responsabile (…) sarebbe dopo la pubblicazione dei dati di bilancio del trimestre o dell’anno, purché tali cifre siano positive.

Evitare di parlarne in luoghi e modi troppo informali ma scegliere un atteggiamento e professionale ma colloquiale allo stesso tempo.

Una frase tipo potrebbe essere “Vorrei parlarti di qualcosa che è veramente importante per me, è un buon momento?”.

Così si raggiunge un duplice scopo: trasmettere la sensazione che si stia per parlare di un argomento serio e importante ma allo stesso tempo crare un’atmosfera basata sulla fiducia tra le parti.

Conviene parlare dei risultati ottenuti e di come si sia riusciti a portare direttamente o indirettamente del fatturato in più, di come si sia riusciti a far risparmiare delle risorse o di come il prodotto sia migliorato.”

Leggi tutto l’articolo

Luca Mazzucchelli

See on www.manageronline.it

Commenti
Luca Mazzucchelli
Luca Mazzucchelli
Direttore della rivista "Psicologia Contemporanea", Vicepresidente dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia, psicologo e psicoterapeuta. Ha fondato il canale youtube “Parliamo di Psicologia”, con cui ispira migliaia di persone su come vivere meglio grazie alla psicologia, ha dato vita alla "Casa della Psicologia" assieme ai colleghi dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia ed è consulente editoriale delle collane di Psicologia Giunti Editore.