Come disintossicarsi dal divorzio - Psicologo Milano
“Così comunichiamo la morte di una persona ai famigliari”
10 novembre 2013
Ford MyKey: lo psicologo per migliorare la guida
10 novembre 2013
Mostra tutto

Come disintossicarsi dal divorzio

Il seminario comincia con una sessione di valutazione, per capire cosa affligge di più il cliente. Quindi si inizia a lavorare su tre fronti: il cuore, la mente, e il corpo.

La prima parte richiede di aprirsi sulla propria esperienza, raccontarla, capire e ammettere gli errori, ma anche accettare i propri limiti e andare oltre, riflettendo su come migliorarsi.

La seconda fa un lavoro specifico sugli effetti psicologici del divorzio, e quindi comprende anche la redazione di una lista delle cose che stressano di più il cliente: il risultato è che molti di questi incubi sono fittizi, e quindi superabili.

La terza parte obbliga a prendersi più cura di sé, e quindi mangiare sano, dormire a sufficienza, stare all’aria aperta, svolgere una serie di attività che aiutano anche il fisico a riprendersi.

I clienti vengono invitati poi ad immaginare la loro vita dopo la separazione, i nuovi hobby che intendono abbracciare, e alla fine scrivono una lettera a se stessi: il testo viene conservato dai responsabili del programma, che qualche tempo dopo lo spediscono a casa del “paziente”, per fargli leggere nelle sue stesse parole quanto è migliorato. 

 

I giudizi su “Divorce Detox” variano.

Alcuni terapisti lo considerano una trovata di marketing, mentre altri sostengono che ripete solo tecniche già utilizzate in tutti gli studi medici specializzati nella cura dei disturbi mentali.

Jesse McKinley, il reporter del New York Times, ha scritto che era arrivato a Santa Monica pieno di scetticismo, ma ne è ripartito sollevato. Anche dal divorzio, insomma, si può guarire.

Luca Mazzucchelli – www.psicologo-milano.it‘s insight:

In California nascono sempre molte tenndenze, alcune più fortunate di altre.

Certo l’argomento divorzi è sempre molto in voga, e un servizio ad hoc su questa tematica potrebbe essere vincente non solo sulla carta.

QUello che mi colpisce, comunque, è il modo di vendersi oltreoceano: non come “esperti in tutto” ma come specialisti di una determinata tematica.

Credo sarà sempre più la nicchia la strada da seguire anche per gli psicologi per lavorare di più e affermare il proprio valore.

See on www.lastampa.it

Commenti
Luca Mazzucchelli
Luca Mazzucchelli
Direttore della rivista "Psicologia Contemporanea", Vicepresidente dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia, psicologo e psicoterapeuta. Ha fondato il canale youtube “Parliamo di Psicologia”, con cui ispira migliaia di persone su come vivere meglio grazie alla psicologia, ha dato vita alla "Casa della Psicologia" assieme ai colleghi dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia ed è consulente editoriale delle collane di Psicologia Giunti Editore.