Con più natura e meno tecnologia cervello creativo - Psicologo Milano
La psicoterapia non costa nulla perché si paga da sé
10 novembre 2013
Mai più nuovi Einstein: tempi duri per il genio scientifico
10 novembre 2013
Mostra tutto

Con più natura e meno tecnologia cervello creativo

Dopo aver trascorso quattro giorni in un ambiente naturale, i partecipanti all’esperimento hanno infatti ottenuto un aumento del 50% in un test di creatività.


Lo studio ha coinvolto 56 persone – 30 uomini e 26 donne – con una età media di 28 anni. I partecipanti hanno preso parte a escursioni della durata di quattro-sei giorni organizzate dalla Outward Bound in Alaska, Colorado, Maine e nello stato di Washington. Escursioni nella natura incontaminata dove nessun dispositivo elettronico era ammesso.


(…)


“Questo è un modo di dimostrare che l’interazione con la natura ha vantaggi reali e misurabili in relazione al problem-solving creativo che non era stato formalmente provato prima”, sottolinea David Strayer, un co-autore dello studio. “Lo studio – prosegue Strayer – fornisce una linea guida per cercare di capire quale sia un modo sano per interagire nel mondo e che seppellire se stessi di fronte a un computer 24/7 può avere un costo da poter essere risanato facendo una passeggiata nella natura.”


Leggi tutto l’articolo

Luca Mazzucchelli – www.psicologo-milano.it‘s insight:

Il cervello sembrerebbe più attivo se a contatto con la natura e lontano dalla tecnologia…

A mio avviso, probabilmente, la miscela corretta sarebbe come spesso accade trovare il giusto mezzo tra le due componenti entrambe importanti per crescere.

See on salute24.ilsole24ore.com

Commenti
Luca Mazzucchelli
Luca Mazzucchelli
Direttore della rivista "Psicologia Contemporanea", Vicepresidente dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia, psicologo e psicoterapeuta. Ha fondato il canale youtube “Parliamo di Psicologia”, con cui ispira migliaia di persone su come vivere meglio grazie alla psicologia, ha dato vita alla "Casa della Psicologia" assieme ai colleghi dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia ed è consulente editoriale delle collane di Psicologia Giunti Editore.