10 modi in cui la nostra voce influenza la mente degli altri - Psicologo Milano
lacrime
Lacrime: l’analisi al microscopio rivela il motivo per cui le abbiamo versate
14 maggio 2014
sembrare intelligenti
6 strategie per sembrare più intelligenti
18 maggio 2014
Mostra tutto

10 modi in cui la nostra voce influenza la mente degli altri

voce psicologia

Non è importante ciò che dite, ma la modalità in cui lo fate.

Il timbro, il tono, l’accento e l’inflessione della vostra voce hanno un effetto strabiliante su come le altre persone la percepiscono.

Di seguito sono elencati 10 studi psicologici che indagano differenti modi in cui la voce può influenzare la mente delle altre persone.

 

1. VOCI FAMILIARI

Le voci familiari sembrano avere la capacità di emergere in modo automatico dal frastuono circostante. Ai partecipanti di un recente studio è stato chiesto di ascoltare la voce della loro moglie sovrapposta alla voce di un estraneo (Johnsrude et al., 2013). Essi hanno trovato molto più semplice estrapolare il messaggio pronunciato dalla propria compagna rispetto a quello dell’estraneo. La cosa buffa è che, altrettanto facilmente, le persone erano in grado di ignorare la voce del loro partner quando lo volevano. Le voci familiari, dunque, sono più facilmente udibili ma altrettanto ignorabili.

 

2. LA VOCE DEL PROPRIO AMORE

Le persone riescono ad individuare anche lievissime inflessioni nel tono di voce quando parla la persona amata. Sebbene queste variazioni vocali siano quasi impercettibili, i partner sono in grado di notare la differenza ascoltando la voce anche per soli 2 secondi (Farley et al., 2013). Uno degli autori dello studio, Susan Hughes, ha commentato che le persone sono attente a molti dettagli dell’amato tra cui il tono di voce per prevedere i suoi comportamenti e i suoi desideri.

 

3. LE DONNE SONO ATTRATTE DALLE VOCI PIÙ GRAVI

È quasi un fatto scontato: le donne preferiscono gli uomini con una voce più grave. Tuttavia il perché resta ancora un mistero. Si potrebbe ipotizzare che una voce grave venga associata a un uomo più alto, più muscoloso e forte. In realtà le donne testate nello studio di Collins (2000) associavano la voce grave esclusivamente ad un maggior peso corporeo. In altre parole, uomini con una voce profonda potevano anche essere bassi e per nulla muscolosi (…)

 

4. LE VOCI GRAVI RIMANGONO FACILMENTE IMPRESSE

Le voci maschili più gravi godono anche di altri vantaggi: esse suonano come caratteristica peculiare di un leader (Rindy et al., 2012). Alle elezioni, infatti, le voci maschili di questo tipo riscuotono più voti (Klofstad et al., 2012) e le donne ricordano più facilmente ciò che viene detto (Smith et al., 2012).

5. GLI UOMINI SONO ATTRATTI DALLE VOCI PIÙ ACUTE

Così come le donne sono attratte dalle voci più gravi, gli uomini preferiscono le donne con voci aspirate e più acute, ma non eccessivamente stridule (Xu et al., 2013). L’idea è che una voce più acuta sia associata a una figura esile e bisognosa di protezione.

 

6. LE VOCI MASCHILI ASPIRATE SONO SEXY

È risaputo che per gli uomini una voce femminile aspirata risulta più sensuale, ma sorprendentemente sembra che anche le voci maschili aspirate siano considerate dalle donne seducenti. Una possibile spiegazione del perché le voci aspirate risultano più attraenti è che suonano come meno aggressive e più aperte al dialogo (Xu et al., 2013).

 

7. ATTENZIONI ALLE VOCI TROPPO SEDUTTIVE

Un problema potenziale è che essendo un uomo con una voce grave e una donna con una voce acuta valutati come più attraenti, possono essere più “corteggiati” e quindi più a rischio di infedeltà (O’Connor et al., 2011). Uno degli autori dello studio, il prof. David Feinberg, spiega: “Gli uomini con alti livelli di testosterone hanno toni di voce più bassi, e le donne con alti livelli di estrogeni hanno toni di voce più alti. Alti livelli di questi ormoni sono associati a comportamenti sessuali più marcati e a possibili comportamenti adulterini. Queste voci fanno da richiamo alle persone che sono in cerca di un partner.” Quindi: se il vostro partner ha una voce molto seducente, prestate particolare attenzione!

 

8. VI PIACE LA VOSTRA VOCE?

Tutti noi abbiamo avuto almeno una volta l’esperienza di poter ascoltare la nostra voce registrata e rimanerne sorpresi. Molte persone affermano di odiare la propria voce. Ma è vero? Uno studio ha chiesto ad alcuni soggetti di ascoltare una serie di voci registrate tra cui la loro, omettendo di comunicare quest’ultima informazione (Hughes, 2013). In media alle persone piaceva la propria voce se non riconoscevano che era la propria. Dunque, non sono solo i politici ad amare la propria voce, ma la maggior parte di noi.

 

9. L’ ACCENTO STRANIERO È POCO CREDIBILE

Uno straniero è considerato meno credibile quando esprime un giudizio. Ma perché? Un recente studio ha dimostrato come le dichiarazioni fatte da soggetti con accento straniero erano valutate meno attendibili rispetto alle stesse rilasciate da soggetti con accento del luogo (Lev-Ari et al., 2010). La ragione di ciò non è riconducibile a possibili pregiudizi, ma al fatto che per il nostro cervello un accento straniero è più difficile da processare. Sfortunatamente la nostra mente funziona secondo questa semplice regola: se una cosa risulta più difficile da capire, è probabilmente meno attendibile.

 

10. PERCHÉ IMITIAMO L’ACCENTO DELL’ALTRO

Se due persone con accenti differenti parlano tra loro, esse tenderanno a copiare il modo di parlare dell’altro senza nemmeno accorgersene. La ragione di ciò può esser ricondotta al fatto che imitare l’accento di qualcun altro rende più facile comprendere quello che sta dicendo (Adank et al., 2010). Assicuratevi però di fare questa operazione in modo lieve, altrimenti potrebbe suonare come una presa in giro.

 

Vai alla fonte in lingua originale

Luca Mazzucchelli – www.psicologo-milano.it‘s insight:

Lo sapevate che la voci familiari sono facilmente discriminabili anche in contesti molto affollati e rumorosi? Che il partner è in grado di cogliere impercettibili mutamenti nella voce della persona amata? Che le voci maschili profonde, oltre ad essere ritenute molto attraenti dalle donne, favoriscono la memorizzazione del contenuto del messaggio?

In questi articolo, questi e altri spunti sul potere della voce nell’influenzare i nostri comportamenti e le impressioni che ci creiamo dell’altro.

Questi studi confermano l’enorme potere della comunicazione non verbale e sono in linea con le ipotesi secondo cui l’efficacia della comunicazione verso un interlocutore sarebbe dovuta per il 90% agli aspetti paraverbali (movimenti corporei, postura, espressioni facciali) e non verbali (tono della voce, ritmo, velocità), mentre il significato delle parole veicolerebbe solo il 7% delle messaggio.

See on www.spring.org.uk

Commenti
Luca Mazzucchelli
Luca Mazzucchelli
Direttore della rivista "Psicologia Contemporanea", Vicepresidente dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia, psicologo e psicoterapeuta. Ha fondato il canale youtube “Parliamo di Psicologia”, con cui ispira migliaia di persone su come vivere meglio grazie alla psicologia, ha dato vita alla "Casa della Psicologia" assieme ai colleghi dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia ed è consulente editoriale delle collane di Psicologia Giunti Editore.