I nostri stati mentali sono condizionati dall'ambiente circostante? - Psicologo Milano
Siamo tutti bugiardi: usi e abusi della menzogna
10 novembre 2013
Salute, una proposta di legge per istituire lo Psicologo del Territorio
10 novembre 2013
Mostra tutto

I nostri stati mentali sono condizionati dall’ambiente circostante?

Il mio parere: esiste una disciplina, la psicologia ambientale, che  sin dalla sua nascita ha rivolto un notevole interesse verso lo studio della valutazione delle qualità ambientali.

Tali studi si sono focalizzati sul modo in cui le caratteristiche percepite dell’ambiente intrattengano relazioni con la soddisfazione e il benessere dei fruitori, in termini di qualità percepita.

Ritengo di notevole interesse iniziare a ragionare ai luoghi e ambienti come veicoli di emozioni, concetto sicuramente banale agli occhi dei più, ma spesso troppo trascurato.

Voto all’articolo 7/10

Tratto dall’articolo:

“Tutti, più o meno, sappiamo che la nostre condizioni psico-fisiche cambiano se passiamo del tempo in campagna a contatto con la natura o se invece stiamo per qualche giorni in una metropoli trafficata e fumosa.

Più in generale, laddove l’ambiente non ci impone limiti o percorsi, ma lascia a noi la scelta di dove andare e fino a dove, il nostro benessere cresce.

Da oltreoceano arriva uno studio divertente e interessante allo stesso tempo: per vedere se il terreno sotto i piedi può letteralmente cambiare come la pensiamo. Ai soggetti dell’esperimento è stato proposto di sedersi su una sedia accanto a un tavolo, con una differenza: metà dei soggetti avevano sedie e tavoli traballanti, gli altri no.

Quando ai partecipanti è stato somministrato un questionario che richiedeva la capacità di prevedere come sarebbero andati a finire certi eventi, i soggetti seduti sulle suppellettili instabili hanno immaginato finali catastrofici per queste relazioni, mentre quelli seduti su sedie ferme tendevano a intravedere futuri più rosei.

Anche dopo la richiesta di indicare quali fossero secondo loro i valori centrali di una relazione, i soggetti seduti sui mobili dondolanti hanno messo ai primi posti la stabilità, la sicurezza, il sostegno, in percentuali molto più significative rispetto all’altro gruppo”.

Leggi tutto l’articolo

Luca Mazzucchelli

See on www.diggita.it

Commenti
Luca Mazzucchelli
Luca Mazzucchelli
Direttore della rivista "Psicologia Contemporanea", Vicepresidente dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia, psicologo e psicoterapeuta. Ha fondato il canale youtube “Parliamo di Psicologia”, con cui ispira migliaia di persone su come vivere meglio grazie alla psicologia, ha dato vita alla "Casa della Psicologia" assieme ai colleghi dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia ed è consulente editoriale delle collane di Psicologia Giunti Editore.