Imparare l'ottimismo - Martin Seligman - Psicologo Milano
resisti dunque sono
Resisto dunque Sono – Pietro Trabucchi
26 febbraio 2016
faccio bene a iscrivermi a psicologia
Faccio bene a iscrivermi a psicologia?
10 aprile 2016
Mostra tutto

Imparare l’ottimismo – Martin Seligman

Martin seligman imparare l'ottimismo

Clicca qui e compra ora il libro!

Martin Seligman, padre fondatore della psicologia positiva, tra gli psicologi più eminenti del ventesimo secolo, è stato Presidente dell’American Psycholocal Association, e ha scritto questo libro che ho trovato molto interessante e di cui oggi ti voglio parlare: Imparare l’ottimismo – come cambiare la vita cambiando il pensiero. Già il sottotitolo fa riflettere: se cambi il pensiero cambi la tua vita, non è un concetto così scontato ma sul quale anzi ti invito a riflettere.

Le tre cose che mi sono rimaste impresse e che condivido con te oggi…

1)   Il primo punto sono i benefici che gli ottimisti hanno dalla loro parte, e in particolare la quantità enorme di studi scientifici che supportano questa tesi. Gli ottimisti hanno maggiore possibilità di successo nel mondo accademico, politico, lavorativo, nello sport ma soprattutto quello che mi ha sorpreso di più è l’impatto che l’ottimismo ha sul proprio stato di salute fisica, sul sistema immunitario (è stato riscontrato un significativo aumento dei leucociti!!) e più in generale sulle aspettative di vita.

2)   Il secondo punto direi il fatto che l’ottimismo si possa imparare. Per la gente comune ottimismo e pessimismo rappresentano due caratteristiche di personalità innate e stabili: bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno.
Secondo Seligman, invece, pessimisti e ottimisti sono caratterizzati da due stili cognitivi diversi, che sono stati appresi dalle figure di riferimento. Questa posizione è molto interessante, perché se uno stile di pensiero è stato appreso allora può essere modificato. In altre parole, si torna al fatto che appunto si possa imparare l’ottimismo.

3)   La definizione dell’ottimismo in base al modo in cui gli individui spiegano a se stessi i propri successi i propri fallimenti. Gli ottimisti credono che se falliscono è per via di dettagli che possono essere modificati, mentre i pessimisti si assumono di persona la colpa dell’insuccesso e lo attribuiscono ad aspetti o circostanze durevoli nel tempo e non modificabili da loro. Due modalità di spiegazione molto diverse che chiaramente si ripercuotono in maniera profondamente diversa sul modo in cui poi si reagirà agli eventi della vita.

Un libro tosto, scientifico ma divulgativo, con questionari per misurare l’ottimismo ed esercizi e spunti pratici per farlo aumentare. Il tutto corredato da alcune precauzioni d’uso  dell’ottimismo, vale a dire quando è bene farlo correre e quando invece è meglio non utilizzarlo (perché comunque va utilizzato con un certo criterio).

Clicca qui e compra ora il libro!

Per approfondire il tema ti posso anche suggerire il video che ho fatto io su come creare fortuna.

Commenti
Luca Mazzucchelli
Luca Mazzucchelli
Direttore della rivista "Psicologia Contemporanea", Vicepresidente dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia, psicologo e psicoterapeuta. Ha fondato il canale youtube “Parliamo di Psicologia”, con cui ispira migliaia di persone su come vivere meglio grazie alla psicologia, ha dato vita alla "Casa della Psicologia" assieme ai colleghi dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia ed è consulente editoriale delle collane di Psicologia Giunti Editore.