Mini-guida per interpretare i disegni dei nostri bambini - Psicologo Milano
Per l’FBI i videogiochi non sono causa di violenza
10 novembre 2013
Come riuscire a cambiare ciò che non ti piace in 5 minuti
10 novembre 2013
Mostra tutto

Mini-guida per interpretare i disegni dei nostri bambini

Diamo ad un bambino un pastello colorato e lo renderemo felice. E perché non provare anche a leggere i disegni dei vostri figli? Potremmo scoprire tante cose..

Foglio (rappresenta l’ambiente da esplorare):
• completamente occupato dal disegno: il bambino è socievole ed estroverso, ha fiducia in stesso, verso gli altri e verso situazioni sconosciute;
• il disegno travalica il foglio: il bambino vuole essere al centro dell’attenzione ed è poco riflessivo;
• poco occupato dal disegno: il bambino è insicuro e introverso;
• il disegno è nella parte superiore: il bambino tende a rifugiarsi nella fantasia per sfuggire alla realtà;
• il disegno è nella parte inferiore: il bambino ha fin troppo i piedi per terra e potenzialità inespresse;
• il disegno è nella parte sinistra del foglio: il bambino ha paura del futuro e del mondo fuori casa;
• il disegno è nella parte destra del foglio: il bambino ha fiducia nel futuro e negli altri.

 

Tratto:
• regolare e sicuro, prevalenza di linee curve: rivela buone capacità di adattamento, fiducia verso gli altri, espansività, socievolezza, libertà di esplorare, determinazione;
• irregolare e incerto, prevalenza di tratti spigolosi e cancellature: rivela introversione, paura di rimproveri e di sbagliare, aggressività e ansia.

 

Pressione sul foglio:
• debole: indica sensibilità e timidezza;
• forte: indica irruenza, entusiasmo e grinta.

Continua nella lettura dell’articolo cliccando qui

See on www.mammeacrobate.com

Commenti
Luca Mazzucchelli
Luca Mazzucchelli
Direttore della rivista "Psicologia Contemporanea", Vicepresidente dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia, psicologo e psicoterapeuta. Ha fondato il canale youtube “Parliamo di Psicologia”, con cui ispira migliaia di persone su come vivere meglio grazie alla psicologia, ha dato vita alla "Casa della Psicologia" assieme ai colleghi dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia ed è consulente editoriale delle collane di Psicologia Giunti Editore.