Quando l’isolamento scatena la potenza del cervello - Psicologo Milano
Mamme piu’ sane e felici se lavorano a tempo pieno
10 novembre 2013
I vizi capitali non sono da condannare
10 novembre 2013
Mostra tutto

Quando l’isolamento scatena la potenza del cervello

Il mio parere: ecco un esempio di come le situazioni di difficoltà possono poi trasformarsi in risorse e vantaggi nel corso della vita.

Non voglio dire con questo che le difficoltà siano sempre e comunque benvenute, ma che anche da esse si può portare a casa qualcosa di utile, e affrontarle tenendo a mente questa cosa è già un elemento che di per sé può fare una grande differenza.

Voto articolo: 8/10

Tratto dall’articolo:

“Uno studio dell’Università Johns Hopkins, in America, ha analizzato la potenzialità del cervello di persone che avevano subito un qualche tipo di emarginazione nel corso della vita.

Le persone che hanno già formato la propria personalità, quindi i giovani, ma anche a volte gli adolescenti sicuri di sé, possono prendere l’isolamento e l’emarginazione dal gruppo come uno stimolo, una voglia di emergere “alla faccia di tutti”.

Questi ragazzi, che confidano nelle proprie capacità, credono che gli altri li allontanino perchè non li capiscono e dunque si elevano a geni, pensando che è normale non essere capiti dalla massa ignorante.

E in quel caso, l’emarginato sviluppa una creatività più vivace della media, in grado di farsi strada e imporsi sottolineando appunto l’essere speciale.”

Leggi tutto l’articolo

Luca Mazzucchelli

See on benessere.guidone.it

Commenti
Luca Mazzucchelli
Luca Mazzucchelli
Direttore della rivista "Psicologia Contemporanea", Vicepresidente dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia, psicologo e psicoterapeuta. Ha fondato il canale youtube “Parliamo di Psicologia”, con cui ispira migliaia di persone su come vivere meglio grazie alla psicologia, ha dato vita alla "Casa della Psicologia" assieme ai colleghi dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia ed è consulente editoriale delle collane di Psicologia Giunti Editore.