bambini e televisione Archivi - Psicologo Milano
1 agosto 2013

Si può crescere con la TV?

mamma tvLa tecnologia e in particolare la televisione hanno cambiato drasticamente le abitudini, l'organizzazione del tempo, le modalità educative e relazionali all'interno delle famiglie. Diciamo subito una cosa essenziale, la TV in famiglia fa comodo per "tenere buoni i bambini, li piazzo davanti alla tele e così posso preparare la cena e perché no rilassarmi un po' dopo una giornata intensa".

E' un bisogno di ogni genitore quello di riposare e di svolgere le faccende di casa, è necessario però ricordare che anche i bambini hanno dei bisogni e solo perché la TV a loro piace non è detto che risponda ai loro bisogni di crescita.

Per quale motivo ci si fida della televisione, spesso alla cieca?

Quale educazione, quali contenuti ricevono i bambini da questa "baby sitter elettronica"?

26 luglio 2013

Miriam Gandolfi

 

bambini e tvSpiegare a tutti i costi è sbagliato: è il bambino che dice quando e cosa possiamo dire.

Sono sempre di più le notizie di cronaca nera che occupano le prime pagine di giornali e gli spazi televisivi. Ultimamente sembrano aumentare quelle riguardanti efferati omicidi che hanno come vittime i bambini e per carnefici i genitori. Provocatoriamente possiamo affermare che se una volta la domanda spinosa cui rispondere era “come nascono i bambini”, ultimamente aumenta la preoccupazione di spiegare “come si uccidono i bambini”. E' giusto trattare questi argomenti con i bambini? Se si, in che modo possiamo farlo?
Siamo andati a sentire il parere della dottoressa Miriam Gandolfi.
1 febbraio 2010
bambini e tv

Come spiegare ai bambini le notizie di cronaca?

bambini e tvSpiegare a tutti i costi è sbagliato: è il bambino che dice quando e cosa possiamo dire.

Sono sempre di più le notizie di cronaca nera che occupano le prime pagine di giornali e gli spazi televisivi. Ultimamente sembrano aumentare quelle riguardanti efferati omicidi che hanno come vittime i bambini e per carnefici i genitori. Provocatoriamente possiamo affermare che se una volta la domanda spinosa cui rispondere era “come nascono i bambini”, ultimamente aumenta la preoccupazione di spiegare “come si uccidono i bambini”. E' giusto trattare questi argomenti con i bambini? Se si, in che modo possiamo farlo?

Sono andato a sentire il parere della dottoressa Miriam Gandolfi.