bullismo Archivi - Psicologo Milano
7 aprile 2014

Knockout-game: vogliono picchiarlo, ma lui è un ex pugile. Youtubers in ospedale

Negli Usa, dove il gioco ha già raggiunto il suo picco di “popolarità”, l’Fbi ha aperto un’indagine sul fenomeno sociale. In Italia invece ancora nessuna dichiarazione da parte delle autorità, ma gli episodi nei quali dei passanti vengono picchiati da ragazzini senza alcun motivo apparente -il Knockout-game per l’appunto- si stanno moltiplicando. Roma,Susa e Castellammare, Venezia, Brescia: queste le città nelle quali si sono verificati le prime denunce. In America spesso i giovani provvedono a filmare l’accaduto e a postarlo sui social network di riferimento, in particolare YouTube. E […]
14 febbraio 2014

Bullismo e anonimato, tutti contro Ask.fm il sito dei ragazzi che terrorizza i genitori

 Nelle strade poco illuminate si rischia di più. E Ask. Fm è un sito dove, volendo, si può picchiare al buio. Con le parole, che non fanno meno male.   (…) Perché la principale caratteristica del sito fondato in Lettonia nell’estate del 2010 è la possibilità di porre domande in forma anonima. O, come dice un’adolescente con il dono della sintesi, è «un sito per chi vuole farsi i fatti tuoi ma non ha il coraggio di farlo a viso […]
15 novembre 2013

I bulli del web: indentikit del fenomeno

(…) Il fenomeno, di per sé, è vecchio come il mondo. Ad essere inedite sono invece le modalità che offrono nuove possibilità di fare prepotenza: le generazioni del XXI secolo sono native digitali e a differenza di quelle del passato vivono immerse nella tecnologia e nella connettività. Così ai bulli di quartiere si affiancano i moderni cyberbulli che si muovono su piazze virtuali e incrociano vecchie dinamiche con l’uso delle nuove tecnologie. (…) La diversità, rispetto al bullismo tradizionale, va […]
1 agosto 2013

Linee guida per fermare il bullismo

bulliIl termine bullismo è la traduzione italiana dall’inglese “Bullying” ed è una forma di oppressione in cui un bambino, o un adolescente, sperimenta, ad opera di un compagno una condizione di sofferenza, svalutazione della propria identità ed emarginazione dal gruppo. Un problema questo, che spesso sfugge agli occhi degli adulti che vivono nella convinzione che quella dei bambini sia solo l’età dell’innocenza, in cui determinati eventi non possono verificarsi.

Vi è differenza, però, fra aggressività e bullismo.

La prima si manifesta con comportamenti violenti che servono principalmente a scaricare energia, emozioni e tensione. Il bullismo è, invece, un fenomeno caratterizzato da violenza fisica, verbale e psicologica che ha conseguenze devastanti a lungo termine. Il tipo di relazione che si instaura tra il bullo e le sue vittime è caratterizzata dalla presenza di uno squilibrio di potere. Il più forte mette in atto condotte ostili verso il più debole per danneggiarlo o metterlo in difficoltà; non si conclude dopo un singolo episodio ma si cronicizza.

Il profilo del bullo