dipendenze oggi Archivi - Psicologo Milano
2 settembre 2011

Poveri “dipendenti”

dipendenze psicologicheLe dipendenze psicologiche di oggi

Pubblico un articolo tratto dal numero di luglio 2011 di "Vivere in armonia, il mensile che ti semplifica la vita", in cui si parla di dipendenze e come poterne uscire.
In apertura di articolo, il cui pdf si può scaricare qui e qui, vi è una mia dichiarazione, seguita da alcuni numeri statistici che impongono una importate riflessione sulla prospettiva di questi fenomini.
Buona lettura,
Luca Mazzucchelli

Poveri dipendenti - Quando il gioco e l'aclool diventano malattia

Ognuno cerca di alleviare come può il proprio malessere. Da questa ricerca della felicità deriva il triplicarsi dell’uso di psicofarmaci e antidepressivi, l’approccio sempre più precoce all’alcol, il diffondersi di anoressia e bulimia, il ricorso crescente ai giochi d’azzardo, alle scommesse, alle lotterie. Nel nuovo millennio, il concetto di dipendenza rispecchia la cattiva gestione del tempo, delle relazioni, degli stili di vita, dei consumi e della quotidianità. «Se ogni persona rappresenta una storia a sé, in generale la dipendenza totalizza e monopolizza il pensiero e le energie, diventando spesso il luogo in cui rifugiarsi in seguito a una mancanza esterna», spiega Luca Mazzucchelli, psicologo e psicoterapeuta. «Per uscirne occorre lavorare non solo sull’aspetto patologico, ma su tutto ciò che vi ruota intorno, che la dipendenza annulla ed evita di farci affrontare: vita sociale, progetti per il futuro, relazioni con le persone importanti, mettersi in gioco nella quotidianità».