psicologia violenza Archivi - Psicologo Milano
1 agosto 2013

La psicologia dell’aggressore

aggressione“Aggressione per un parcheggio; aggressione in discoteca perché gay”; “brutale aggressione da parte di uomo conosciuto in internet”; “aggressione e rapina”; “aggressione e violenza sessuale di gruppo”... Pensa a quante volte hai sentito notizie del genere... Ecco che oggi dopo avere visto le conseguenze psicologiche delle aggressioni e la psicologia di chi ne è vittima, ci soffermiamo sulla psicologia di chi aggredisce.

Tematiche di violenza e aggressione sono oggi di estrema attualità. Se ne parla molto spesso nelle cronache giornalistiche, in servizi specializzati e persino negli show televisivi. Potremmo chiederci che senso abbia un’informazione dove vengono riportati fatti riguardanti aggressioni, con tanto di dettagli spesso cruenti, senza entrare nel merito delle motivazioni che hanno portato all’atto, cioè senza spiegare come una persona è diventata aggressore e un’altra vittima. Ci si potrebbe anche chiedere quale sia “la morale” di tali cronache. Cosa impariamo ascoltando notizie di cronaca nera al telegiornale? Riflettici un momento... che cosa ti lascia una notizia di aggressione al telegiornale? Che cosa provi mentre la ascolti? E dopo averla ascoltata come ti senti?

Molto spesso, nonostante la ridondanza di queste notizie, proviamo rabbia e disgusto ascoltandole... quante volte abbiamo pronunciato frasi come “quello lì dovrebbero rinchiuderlo e gettare via la chiave!” o “per gente del genere il carcere non è abbastanza!”? ...poi passiamo ad uno stato di indifferenza quando il TG propone il servizio successivo.