pubblicità psicologi Archivi - Psicologo Milano
29 luglio 2013

Linee guida per la publicità degli psicologi

INDIRIZZI GENERALI SULLA PUBBLICITA' DELLE ATTIVITA' PROFESSIONALI DEGLI ISCRITTI ALLA SEZIONE A E B DELL'ALBO DEGLI PSICOLOGI DELLA LOMBARDIA

Come da delibera n.246/10 del 16 settembre 2010

Le attività di pubblicità delle attività degli psicologi e dei dottori in tecniche psicologiche debbono svolgersi in considerazione delle innovazioni in materia di pubblicità professionale apportate dalla legge n. 248/2006.

La pubblicità non “persuasiva” ma “informativa” deve essere realizzata, sotto la responsabilità del professionista, secondo criteri di correttezza, trasparenza e veridicità del messaggio pubblicitario.

La mancanza di trasparenza e veridicità dei messaggi pubblicizzati costituisce violazione deontologica. Costituisce, altresì, violazione deontologica la diffusione di pubblicità ingannevole, nonché la pubblicità comparativa che contrasti con i criteri di rispetto reciproco, lealtà e colleganza e comunque con gli altri principi di cui al capo III del Codice Deontologico.