ruolo padre Archivi - Psicologo Milano
29 luglio 2013

√ La funzione paterna

funzione paternaIl ruolo e i compiti della figura del padre

Negli articoli precedenti avevo già accennato che la funzione del padre ha un carattere simbolico e non biologico come invece, quella materna. In particolare si può sostenere che “non è possibile parlare di padre, se non in rapporto alla cultura” (Lo Castro, 1997): già all’epoca dei romani il padre veniva dimostrato dalle nozze, evento specificatamente culturale e sociale (Lo Castro, 1997) e ancora oggi, l’atto di cedere il proprio cognome al figlio rappresenta l’instaurazione di un legame di tipo sociale.

Freud ha lavorato ampiamente sulla funzione paterna e l’ha ricondotta al meccanismo edipico: il padre è colui che vieta il rapporto con la madre al figlio, ponendo quindi un divieto al godimento senza limite (Lo Castro, 1997). Il padre introduce “quell’elemento che fa cadere l’illusione di un accesso senza limiti al godimento. Quel limite che l’anoressia si sforza di tenere ben saldo e che la bulimia cerca disperatamente di stabilire” (Lo Castro, 1997).