Le 5 caratteristiche dei grandi leader - Psicologo Milano
Come gestire al meglio il nostro tempo
14 Marzo 2019
Come esprimere la rabbia
21 Marzo 2019
Mostra tutto

Le 5 caratteristiche dei grandi leader

Secondo te leader si nasce o si diventa? Come si può sviluppare la propria capacità di leadership?

Questa è una domanda stimolante quanto ampia e proverò a rispondere attraverso la descrizione delle 5 caratteristiche per me più importanti.

 

1. La leadership non ha a che fare con il talento ma con le abitudini

Utilizzare il concetto di talento, in generale, è riduttivo e controproducente.

Anche rispetto alla leadership, dunque, sono dell’idea che abbia a che fare più che con qualcosa con cui o nasci o “ti attacchi”, con alcune abitudini che devi imparare a sviluppare.

Ovvio: non sono abitudini semplici, se lo fossero il mondo sarebbe composto solo da leader, ma si possono apprendere. Ricorda che una abitudine altro non è che un’eccezione ripetuta nel tempo, e più volte ti sforzerai di metterla in atto all’inizio, più facilmente diventerà automatica.

Nei prossimi punti ti accenno ad alcune abitudini da sviluppare per rinforzare la tua leadership.

 

2. I leader lasciano le persone meglio di come le hanno trovate

Ho avuto modo di conoscere diversi leader e mi hanno sempre tutti fatto questa impressione: mi davano qualcosa, mi arricchivano.

Non si tratta di essere gentile, devi amare gli altri. È troppo ovvio avere compassione, empatia o essere gentile e educato. Devi amarli. Devi essere generoso.

Le persone possono dimenticare chi sei, quello che hai fatto, ma non come le hai fatte sentire. Quando incontri un leader, non ti dimentichi mai di come ti ha fatto sentire.

 

3. I leader pensano come dei principianti

Una buona abitudine che i leader coltivano è quella di pensare come dei principianti. Ogni grande maestro una volta era un principiante.

Nel tuo lavoro, nella tua vita, quando pensi di essere arrivato… sei finito.

I leader incoraggiano a studiare, andare ai seminari, ascoltare persone che ti mettono in crisi e oltre a predicare bene, seguono loro stessi questi principi.

Stai con chi è più sveglio di te, continua a formarti, pensa come un principiante, chiedi l’opinione degli altri e ascolta curioso.

 

4. Considerano la loro giornata come se fosse la loro vita in miniatura

Che tu sia un conducente di un taxi o un manager, un idraulico o un medico, ogni giorno hai l’opportunità di mostrare la tua leadership cercando di raggiungere l’eccellenza in quello che fai. Ogni giorno hai la possibilità di fare le cose con il cuore, qualsiasi mestiere tu svolga, e anche questo significa essere leader.

I Leader credono in questo: Il tuo giorno è la tua vita in miniatura. Significa che come vivi le tue ore, così crei i tuoi anni. Come vivi le tue giornate, così plasmi la tua vita. Le parole che produci, i pensieri che elabori, le azioni che intraprendi stanno definendo il tuo destino, stanno creando la tua persona e determinando la tua vita.

I Leader ne sono consapevoli e sanno che non esistono giorni per non pensare in grande.

 

5. La leadership ha a che fare con quello che fai quando nessuno ti guarda

Questo è un punto che ti fa distinguere i veri leader da quelli farlocchi. Abbiamo visto che sono diverse le cose che i leader possono fare o non fare: lasciare le persone meglio di come le hanno trovate, pensare come dei principianti, considerare ogni giorno come la propria vita in miniatura e così via…

Ora, il fatto è che tutti possono trattare bene i propri collaboratori davanti agli altri.

Tutti possono innovare se la gente è lì che ti osserva per vedere se lo fai.

Ma è quando nessuno ti guarda, quando sei solo e libero di fare quello che vuoi che crei la vera differenza. È lì che si vede il leader.

La leadership ha a che fare con ciò che fai quando nessuno ti guarda.

 

Il tema è vastissimo, so di non essere stato esaustivo… ma questi 5 punti sono un buon inizio.

Ditemi piuttosto voi: quali le abitudini di un buon leader? Come svilupparle? Aspetto i vostri commenti.

Commenti
Luca Mazzucchelli
Luca Mazzucchelli
Direttore della rivista "Psicologia Contemporanea", Vicepresidente dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia, psicologo e psicoterapeuta. Ha fondato il canale youtube “Parliamo di Psicologia”, con cui ispira migliaia di persone su come vivere meglio grazie alla psicologia, ha dato vita alla "Casa della Psicologia" assieme ai colleghi dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia ed è consulente editoriale delle collane di Psicologia Giunti Editore.