6 indicazioni per gestire lo stress sul lavoro - Psicologo Milano
sentirsi belli
Sentirsi brutti: come diventare belli e accettare i propri difetti
4 Dicembre 2020
regali crescita personale
5 idee regalo per un appassionato di crescita personale
16 Dicembre 2020
Mostra tutto

6 indicazioni per gestire lo stress sul lavoro

Cari amici, un sacco di gente mi chiede indicazioni su come gestire lo stress sul lavoro.

Voglio condividere la mia esperienza, che è quella di un libero professionista diventato imprenditore e che ogni mese è esposto a diversi tipi di stress: scadenze, problematiche di budget da raggiungere, conflitti da appianare, nuovi progetti da lanciare e mille altre cose.

Non ho una ricetta ovviamente valida per tutti, ma ho riflettuto su quello che faccio io per “resistere” allo stress sul lavoro e quindi condivido con voi 6 indicazioni a me utili.

1. Concentrati su quello che puoi controllare, non sul resto

Quando vado in debito di ossigeno e mi sembra di perdere il controllo su qualche aspetto del mio lavoro – condizione che ovviamente è l’anticamera dello stress – cerco di chiedermi cosa posso controllare direttamente.

Ci sono sempre tante cose che dipendono strettamente da me e che possono influenzare l’andamento del mio lavoro, nella misura in cui le faccio. Un esempio: fare un video al giorno. Questo lo posso controllare, basta organizzarmi, ed è un’azione che se faccio con costanza mi porta benefici importanti in azienda (aumentano i clienti) e a livello personale (fare video mi fa diventare una persona migliore).

Posso controllare la mia leadership sui collaboratori più stretti, per far sì che performino meglio, posso controllare il numero di telefonate che facciamo a vecchi clienti per cercare di riattivarli, o concentrarmi sul budget da destinare al marketing. Concentrarmi su queste cose mi aiuta a smaltire lo stress, mentre non mi aiuta concentrarmi sulle politiche economiche della BCE, sulla crisi mondiale del mercato e sugli attacchi che gli haters mi fanno.

2. Continua a imparare

Seconda cosa che mi aiuta a gestire lo stress è un sottoinsieme del punto 1 (cioè, di ciò che posso controllare) ed è continuare a formarmi e grazie a questo aumentare il mio valore sul mercato.

Ascolto podcast, leggo, frequento corsi, studio per organizzare al meglio i corsi che io stesso dovrò tenere: acquisire informazioni sul mio business, sulla mia professione, sul mercato in cui mi muovo mi aiuta ad avere una sensazione di controllo, e ad abbassare lo stress.

Ti suggerisco di non fermarti nel tuo percorso di crescita personale e professionale perché tante più cose apprendi e tanta più facilità avrai nel gestire le nuove problematiche che dovrai affrontare: questo è un ottimo antidoto verso lo stress.

3. Un buon rapporto con il cambiamento

Una terza idea è quella di avere un buon rapporto con il cambiamento, ovvero trovarmi a mio agio con l’idea che le cose cambiano, in continuazione.

Le prime volte era uno shock, ora ci ho fatto l’abitudine. Le organizzazioni cambiano, il mio team cambia, il modo di essere leader e manager cambia: tutto cambia. In questo contesto, pensare che tutto resterà sempre immutabile è assurdo e aumenta il mio stress, mentre aspettarmi dei cambiamenti e desiderarli lo fa diminuire.

La paura del cambiamento blocca la tua crescita e porta stress, mentre lavorare sodo, guardare in avanti e prepararti al cambiamento lo blocca.

4. Investire nelle relazioni lavorative

Le relazioni sono le cose per me più importanti. Quando qualcosa va storto, sapere che posso contare su collaboratori e colleghi forti, presenti e sul pezzo, mi alleggerisce parecchio. Realizzo che non sono solo, che siamo una squadra, che ho più possibilità di farcela.

Certo, non tutti hanno la fortuna di potersi circondare di campioni come nel caso del mio MazzuTeam, ma è anche vero che spesso tu con il tuo entusiasmo, la tua energia, il tuo carisma, puoi influenzare i tuoi colleghi e tirare fuori la loro parte migliore. 

Io cerco in continuazione di lavorare su me stesso per essere una persona piacevole, capace di fare invogliare gli altri a lavorare al mio fianco e a farlo con il massimo della passione: questo mi aiuta a gestire lo stress.

5. Connettiti ai tuoi valori

La quinta riflessione per me è fondamentale: connettiti ai tuoi valori.

Se sono stressato nel senso negativo del termine, la maggior parte delle volte è perché sto facendo qualcosa che non è in linea con i miei valori personali, con le mie mete e scopi. Condurre una vita al di fuori di questa coerenza valoriale, è necessariamente stressante.

Quando mi sento sotto pressione mi chiedo: in che modo questa cosa mi aiuta ad avvicinarmi ai ciò che per me vale? Se trovo la connessione, allora lo stress diventa subito più affrontabile, altrimenti no. Lo stress prima di uno speech importante in azienda, quello per l’imminente consegna del mio ultimo libro o quello dovuto al lancio del mio prossimo video corso: sono tutti stress che posso legare ai miei valori, perché sottostanno a delle azioni che mi aiutano a impattare positivamente sulla vita delle persone, ovvero mi avvicinano al mio valore fondante di aiutare la gente a stare meglio.

6. Respira

Ultima idea è quella di respirare. Intendo respirare intenzionalmente.

Quando mi stresso, mi accorgo che il mio respiro cambia ritmo. Ora: se io cambio ritmo al respiro intenzionalmente, anche lo stress si riduce di conseguenza.

L’esercizio più semplice sotto stress per il respiro è questo: inspiri fino al 4, ed espiri per più di 4. Stop, non serve altro, lo fai un po’ di volte. Senza pressione, senza forzare nulla e in poco tempo starai meglio.

Il respiro è un partner prezioso per aiutarti a recuperare la calma: non sottovalutarlo.

Amici, queste erano alcune idee tratte dalla mia esperienza personale per gestire al meglio lo stress al lavoro. Per chi volesse saperne di più lascio a fine articolo un link a un video-corso sulla gestione dello stress che ho curato personalmente, nel quale troverai un sacco di altri spunti pratici e operativi per modificare fin da subito il tuo rapporto con lo stress sul lavoro o nella tua vita personale. 

 

Qui al link il mio webinar gratuito per diventare più forti grazie allo stress in 3 step, senza subirlo passivamente e vivere male: http://bit.ly/33qhcpO

Commenti
Luca Mazzucchelli
Luca Mazzucchelli
Direttore della rivista "Psicologia Contemporanea", Vicepresidente dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia, psicologo e psicoterapeuta. Ha fondato il canale youtube “Parliamo di Psicologia”, con cui ispira migliaia di persone su come vivere meglio grazie alla psicologia, ha dato vita alla "Casa della Psicologia" assieme ai colleghi dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia ed è consulente editoriale delle collane di Psicologia Giunti Editore.