Blog

La dipendenza dalla droga si combatte con un’applicazione per cellulare? | Io Valgo

Psicologia

La dipendenza dalla droga si combatte con un’applicazione per cellulare? | Io Valgo

Inevitabilmente le nuove tecnologie hanno e avranno un impatto sempre maggiore sulla nostra quotidianità, nel bene e nel male. Il progetto sviluppato da Edward Boyer e il team di studiosi dell’Università del Massachusetts cerca di metterle al servizio del benessere, monitorando e raccogliendo alcuni dati 24 ore al giorno su pazienti con difficoltà di droga.

Voto articolo 7/10

Luca Mazzucchelli

tratto dall’articolo

Molte nuove tecnologie, come l’intelligenza artificiale, il monitoraggio continuo di parametri fisiologici, le connessioni wireless e gli smartphone, possono aiutare a condurre interventi comportamentali al di fuori di ospedali o ambulatori.

Mettere assieme queste opportunità in un software come iHeal significa poter intercettare nella vita reale dei pazienti modificazioni biologiche e affettive che potrebbero essere il fattore scatenante di comportamenti a rischio, per esempio l’abuso di sostanze.

Lo scopo è identificare in tempo reale i momenti in cui sale il bisogno di procurarsi alcol o una droga d’abuso, per dare al paziente l’aiuto personalizzato (e, in questo caso, multimediale) che gli serve nel momento in cui ne ha davvero bisogno.

Leggi tutto l’articolo

See on www.iovalgo.com

SEGUIMI SU INSTAGRAM

Ogni giorno su Instagram fotografie e video inediti di quello che faccio.

SEGUIMI SU YOUTUBE

ACQUISTA I MIEI LIBRI

I Miei Libri - Psicologo Milano

SEGUIMI SU FACEBOOK