Blog

Svolta nella scienza, chi sente le voci non è malato

Attualità / Psicologia

Svolta nella scienza, chi sente le voci non è malato

Finalmente una presa di posizione del DSM (il manuale diagnostico degli psichiatri) che non va in favore degli interessi delle case farmaceutiche…

E molto in linea con le tesi di Ron Coleman, che ho già approfondito in una intervista che gli feci qualche anno fa consultabile qui.


Luca Mazzucchelli

Chi “sente le voci” non è necessariamente un soggetto malato. Il nuovo Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali parla chiaro: avere allucinazioni uditive è del tutto normale per gli uomini. Il decano di psicologia clinica italiana, ordinario di psicologia a Padova e autore di numerosi testi sull’argomento

Alessandro Salvini commenta: “La psichiatria ha sempre stigmatizzato questi fenomeni, considerandoli sintomo di psicosi. Da oggi invece, con il nuovo Dsm, non sarà più così: le allucinazioni uditive, le cosiddette voci, sono presenti, secondo i dati che la psichiatria accetta e fornisce su un range di popolazione normale che va dall’8 al 15%”

Leggi tutto l’articolo

See on affaritaliani.libero.it

SEGUIMI SU INSTAGRAM

Ogni giorno su Instagram fotografie e video inediti di quello che faccio.

SEGUIMI SU YOUTUBE

ACQUISTA I MIEI LIBRI

I Miei Libri - Psicologo Milano

SEGUIMI SU FACEBOOK