Blog

Svolta nella scienza, chi sente le voci non è malato

Attualità / Psicologia

Svolta nella scienza, chi sente le voci non è malato

Finalmente una presa di posizione del DSM (il manuale diagnostico degli psichiatri) che non va in favore degli interessi delle case farmaceutiche…

E molto in linea con le tesi di Ron Coleman, che ho già approfondito in una intervista che gli feci qualche anno fa consultabile qui.

Voto articolo 9/10

Luca Mazzucchelli

Tratto dall’articolo:

Chi “sente le voci” non è necessariamente un soggetto malato. Il nuovo Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali parla chiaro: avere allucinazioni uditive è del tutto normale per gli uomini.

Il decano di psicologia clinica italiana, ordinario di psicologia a Padova e autore di numerosi testi sull’argomento Alessandro Salvini commenta:

“La psichiatria ha sempre stigmatizzato questi fenomeni, considerandoli sintomo di psicosi. Da oggi invece, con il nuovo Dsm, non sarà più così: le allucinazioni uditive, le cosiddette voci, sono presenti, secondo i dati che la psichiatria accetta e fornisce su un range di popolazione normale che va dall’8 al 15%”

Leggi tutto l’articolo

See on affaritaliani.libero.it

SEGUIMI SU INSTAGRAM

Ogni giorno su Instagram fotografie e video inediti di quello che faccio.

SEGUIMI SU YOUTUBE

ACQUISTA I MIEI LIBRI

I Miei Libri - Psicologo Milano

SEGUIMI SU FACEBOOK